Passa ai contenuti principali

Post

On translators

Many critics, no defenders, translators have but two regrets: when we hit, no one remembers, when we miss, no one forgets.[Anonymous]




Post recenti

Hung parliament: no, non è appeso

Viste le elezioni di ieri e i commenti dei giornalisti italiani vi ripropongo un vecchio post:
https://vita-agra.blogspot.it/2010/05/hung-parliament.html
Consiglio anche di leggere il post di Licia che spiega perché Trump, per quanto idiota, non abbia chiesto lealtà, ma fedeltà come a un vassallo...

Can food really be translated from one culture to another? A guest post by Louise Taylor

Food is one of the most fascinating aspects of any culture. For those who like to travel, sampling the tastes and scents of another country is a key part of beginning to understand that society.

Many holidaymakers seek to recreate the foods they’ve eaten on their travels once they’re back home, only to find that the dish they’ve created doesn’t taste quite like it should. Even with the perfect ingredients, attempting to translate a recipe from one culture to another can be difficult.


An English person can cook a recipe following the instructions in a Spanish cookbook. However, that English cook won’t have the benefit of having grown up with the deep history of Spanish cuisine. They won’t have smelled simmering pots and been given titbits whilst getting under their mother’s feet in a Spanish kitchen.

This can cause problems for even the most celebrated chefs – the UK’s Jamie Oliver managed to offend almost the whole of Spain when he included chorizo in his paella recipe!

Recipes that …

Quando la burocrazia fa male

Tutti noi abbiamo un amico, un collega, un parente malato immaginario. Qualcuno con cui non discutere mai di malanni, malattie e a cui anche solo porgere la domanda "come stai?" è un errore madornale.

Bene. Oggi è capitato che una persona così arrivasse da me un po' agitata perché qualche anima pia mal guidata aveva inoltrato un documento dell'EMA (European Medicines Agency) con in accompagnamento una nota di avviso: leggi, hanno messo fuori legge il paracetamolo!
...

Il prankster, perché lo posso immaginare solo tale, ha sicuramente riso alle spalle di questa persona, ma onestamente credo che una buona dose di colpa sia dell'EMA che pubblica un documento con questo titolo.

Medicinal products recommended for maintenance and marketing authorisation applications for which bioequivalence vis-a-vis the EU reference medicinal product has been established as adopted by the CHMP on 23 March 2017.

Onestamente ho letto e riletto questa frase e ancora ora faccio fatica a m…

Tradurre in cucina

Incredibile a dirsi, ma siamo di nuovo in vista delle chiacchiarate enogastronomiche :).



Anche quest'anno il corso offerto da Langue&Parole unisce le due facce editoriali, scrittura e traduzione, ed è in convenzione con Biblit, Aiti, Strade, Tradinfo, Aniti.

Per informazioni, costi e data di iscrizione:
http://www.langueparole.com/formazione/laboratori-di-aggiornamento/tradurre-in-cucina.html

Se vi interessa, vi aspetto in chat!

Seminari di traduzione: "Found in translation"

Il gran rifiuto

Questo post di Alice mi ha fatto sorridere. Ho vissuto situazioni veramente difficili, al limite dell'assurdo, perché alcune persone hanno vissuto questo semplice principio professionale come un "gran rifiuto".

E persino in famiglia ci sono state discussioni anche accese quando, di fronte a una richiesta di traduzione verso l'inglese, ho risposto no, non si fa.

Ad Alice la mia solidarietà e ai passanti un consiglio, leggete il post spiega in maniera chiara perché è assurdo chiedere a un italiano di tradurre verso una lingua che non è la sua.

Il valore dell'università

Tornare dietro i banchi a 45 anni non è una scelta senza conseguenze, soprattutto per il tempo improvvisamente scomparso, volato, smarrito... :)

A distanza di 7 mesi devo però dire che è stata una scelta azzeccata. No, l'università non è diventata una panacea, ci sono ancora diversi problemi fra organizzativi e didattici. Tuttavia, mi ha costretto a tenermi al passo, a mantenermi allenata.
Perché non c'è nulla più forte di un esame per costringerti ad aggiornarti, confrontarti, in breve a muoverti.

Sul lavoro non sempre l'aggiornamento o la formazione sono quelli necessari per il tuo sviluppo, la crescita personale e professionale. È facile impantanarsi, dire "lo farò domani". Comprare tanti libri per poi leggerne pochi. L'università può essere meno impattante come nozioni a 45 anni rispetto ai 25 (quei 20 anni fanno la differenza, ma dai?), ma alcune cose le fai veramente solo quando costretto.

Quindi un thumbs up, facebook style.